Come salvare i ricordi dei viaggi?

Mi piace quel momento quando, dopo essere tornata da un viaggio in Italia, apro un pacchetto di caffè portato con me, lo preparo con la caffettiera e sento il profumo che si diffonde nella casa. Lo bevo sfogliando un libro o una rivista comprata all’aeroporto con gli ultimi spiccioli. Mangio dei dolci portati con me. Questo è il mio rito per prolungare un viaggio. Celebro il ritorno.

Oggi però non voglio dirvi quale caffè o dolci comprare in Italia. Oggi voglio parlare di come salvare la cosa più preziosa che portiamo con noi- i nostri ricordi dei viaggi.
Abbiamo per voi alcune idee per salvarli e per poter uttilizzarli per anni.

Appunti dal viaggio

Le cartoline

Mandate le cartoline? Che ne dite di scriverle anche a se stessi?
Così ho fatto durante il mio viaggio nel Sud dell’Italia a ottobre 2014. In ogni posto visitato compravo una cartolina. Ogni sera scrivevo le informazioni piu importanti: che cosa avevo visto, dove e cosa avevo mangiato, chi avevo incontrato e che cosa di buono era successo. Molte di queste informazioni sono state utili durante la creazione del blog (del quale non avevamo pensato prima). È vostra la scelta se mandare le cartoline a casa. Le ho portate nella valigia e invece di comprare i francobolli ho speso tutti i soldi per i gelati.

Il taccuino di viaggio

Se preferite avere tutti i vostri appunti in un posto, pensate a prendere con voi “il taccuino di viaggio”.
Per ora scrivo gli appunti in un quaderno bellissimo con i disegni di Napoli (questo si chiama un regalo super personale!)


Il quaderno potrebbe essere un regalo perfetto per un amante dell’Italia oppure un souvenir dal viaggio. Esso non solo ci servirà a lungo ma anche ci ricorderà dei momenti belli. Visitando Milano, Verona, Venezia, Firenze, Roma o Taormina andate da Fabriano boutique. Essendo invece a Orvieto o Montepulciano andate da Legatoria Koine.

Il blog

Scrivere un blog è la proposta per quelli che aprezzano più scrivere appunti virtuali che tradizionali, con la penna e la carta. Se pensate di creare un blog ma vi pare che ne sono già molti sul tema che vi interessa, provate a trovare qualcosa che vi renderà unico. Ricordate anche che tutto che avete già visto e tutte le vostre esperienze sono uniche. Anche se milioni hanno visitato il posto in cui siete stati, ognuno l’avrà visto in modo diverso e le vostre impressioni saranno anch’esse uniche. Vale la pena condividerle.

Scrivete sull’Italia? Lasciate il link nel commento. Vi conosceremo volentieri.

Le foto dai viaggi

Chi di voi ricorda quando si andava in vacanza con la macchina fotografica con il rullino? Dopo il ritorno andavamo a sviluppare le foto e solo in quel momento vedevamo che cosa (o se) era uscito. Adesso scattiamo centinaia di foto. Le salviamo sul disc e le dimentichiamo subito.

Che ne dite di dedicare le serate lunghe d’inverno a vedere e sviluppare le foto? Forse anche a creare il proprio album? Si può utilizzare un quaderno o una cronaca con una rilegatura dura. Così si può creare pure un libro di cucina con le foto dei piatti che abbiamo assaggiato durate i viaggi e con le ricette per quelli che ci sono piaciuti di più.

I suoni/ i film dal viaggio

Che ne dite di chiudere i ricordi nei suoni o registare la relazione come un breve film? Chissà forse un post sul blog avrà una tale forma? 

***

Avete i vostri modi preferiti di documentare i viaggi e di salvare i ricordi?
Li vorremo scoprire volentieri.

 

 

Se questo post vi è piaciuto, commentate pure. Se pensate anche che questo post possa essere d’aiuto a qualcuno, condividetelo. Apprezziamo ogni vostra azione.