Che cosa vale la pena vedere a Napoli?

A Napoli sono legati molti stereotipi. Per alcuni la lista delle associazioni si riduce alla mafia e alla spazzatura e questo basta per decidere di non metterci mai piede. Dire che nelle opinioni comuni non c’è nulla di vero sarebbe una bugia però rinunciare a conoscere la città per questi motivi sarebbe una grossa perdita. Allora adesso vi presento i miei dieci motivi concreti per cui vale la pena visitare questa città.

Che cosa potete fare a Napoli?

1) Vedere un panorama bellissimo con il Vesuvio sullo sfondo

Via Caracciolo e Via Partenope, ricordatevi questi nomi di strade. Insieme creano un percorso ideale per fare una lunga passeggiata con vista sul Vesuvio. Non dimenticate di entrare a Castel dell’Ovo. Secondo la leggenda il suo nome risale all’uovo che appartenne a Virgilio e che fu nascosto nei sotterranei del castello.
Tornando al protagonista del nostro panorama, cioè il Vesuvio, vi consiglio di salire sul vulcano. Con un bel tempo la vista da sopra premia tutti gli sforzi.

Napoli

2) Mangiare la pizza migliore del mondo

Questo motivo non dovrebbe sorprendere se si considera il fatto che proprio a Napoli fu inventata la pizza margherita. Preparata in onore della regina Margherita prendendo spunto dai colori della bandiera italiana. La pizza “napoletana” è anche riconosciuta come Specialità tradizionale garantita dell’Unione europea.

I napoletani possono trascorrere ore discutendo dei posti dove si può mangiare la pizza più buona di tutte. In ogni guida troverete notizie sulla pizzeria “Da Michele” dove Julia Roberts ha mangiato la pizza nel film “Mangia, prega, ama” o su “Sorbillo”. Aggiungerei alla lista “Starita a Materdei” e “Oliva da Concettina ai Tre Santi”. Secondo me tra queste vince Sorbillo però potete sempre creare la vostra personale e deliziosa lista.

3) Assaggiare la sfogliatella frolla accompagnata da un buon caffè

La sfogliatella, un dolce tipico ripieno di semola e ricotta, è il mio dolce preferito. Lo troverete in ogni bar, sempre in due varianti –  frolla (rotonda) o riccia. La sfogliatella più buona che abbia mai mangiato è quella fatta da “Sfogliatelle Attanasio” in Vico Ferrovia vicino alla stazione centrale.

Se parliamo di dolci non possiamo esimerci dal dire qualcosa riguardo il caffè che a Napoli è buonissimo. Per prendere un caffè consiglierei la tipologia “Harem” al bar “Mexico” in Piazza Dante. Invece, per assaggiare un caffè alla nocciola, vi raccomando di andare da “Il vero bar del professore” in Piazza Trieste e Trento.

4) Ammirare la città da Castel Sant’Elmo

Se leggendo il punto 2 e 3 vi è venuta in mente la parola “calorie”, dimenticatela! Tutte le calorie le brucerete salendo sul colle del Castel Sant’Elmo. Dalle sue mura vedrete il panorama di tutta Napoli. Davvero bellissimo!

Napoli

5) Visitare la Cappella Sansevero

Non tutte le persone vogliono trascorrere le vacanze visitando musei e chiese però questa la dovete assolutamente vedere.

Dentro troverete una meravigliosa scultura marmorea, “Il Cristo Velato” di Giuseppe Sammartino e le “Macchine Anatomiche” (due scheletri con l’intero sistema circolatorio preservato perfettamente). Il mistero che lega queste due opere d’arte non è stato ancora del tutto spiegato. Anche la figura del Principe Sansevero è tuttora avvolta da mistero e si possono leggere numerose leggende sui suoi esperimenti.

6) Scoprire la tradizione del presepe napoletano

Non è un errore. L’arte di creare il presepe a Napoli dura da secoli e via San Gregorio Armeno è piena di presepi e di pastori per tutto l’anno. A parte le statuette dei pastori tradizionali del presepe qui troverete anche quelle raffiguranti personaggi del mondo della politica (Berlusconi), della chiesa (Papa Francesco), della musica (Pino Daniele) e dello sport.

Napoli San Gregorio Armeno

7) Visitare il centro storico più grande di tutta Europa

Mi piace molto fare delle passeggiate per le vie strette dei centri storici, anche senza un fine preciso. Napoli ne ha molte.

Camminando in centro entrate nel Duomo dove tre volte all’anno si svolge il miracolo di San Gennaro. Guardate con attenzione la facciata della chiesa del Gesù Nuovo o riposatevi nel chiostro maiolicato del convento accanto al monastero di Santa Chiara. Ma soprattutto osservate la vita quotidiana dei cittadini. Ascoltate il loro bel dialetto e la musica, sentite il profumo e assaggiate dei piatti regionali. Spesso le cose più semplici sono quelle più affascinanti.

8) Cercare il fresco nei sotterranei della città

Per combattere l’afa, a parte il mare e i gelati, vi consiglio l’aria fresca di “Napoli Sotterranea”. È il complesso di gallerie sotterranee utilizzate dai napoletani durante la seconda guerra mondiale. Le gallerie possono dare un sollievo durante le giornate calde. Questo motivo però potrebbe non essere molto attraente per chi soffre di claustrofobia. Alcuni posti si possono raggiungere solo camminando in gallerie molto strette e scure illuminando il percorso con una candela.

9) Vedere un vulcano nel bel mezzo della città

Napoli è associata al Vesuvio ma solo pochi sanno che dall’altra parte della città si trova un supervulcano: i Campi Flegrei. Vi consiglio di visitare uno dei vulcani, la Solfatara di Pozzuoli.

Solfatara

10) Visitare la meravigliosa Costiera Amalfitana

Napoli è una base perfetta per visitare i fantastici luoghi nelle vicinanze. Da qui potete prendere il traghetto per le isole di Capri, Ischia e Procida o prendere il treno per arrivare a Pompei e Sorrento.
Sulla Costiera Amalfitana ci sono alcune piccole città posizionate ottimamente tra le montagne e il mare. Una combinazione perfetta per me.

Positano

***

Avete visitato Napoli? Raccontateci le vostre esperienze.

A presto!

 

 

Se questo post vi è piaciuto, commentate pure. Se pensate anche che questo post possa essere d’aiuto a qualcuno, condividetelo. Apprezziamo ogni vosta azione.